GDPR 679/2016 DPO - Benaco Servizi srl

Vai ai contenuti

Menu principale:

GDPR 679/2016 DPO

Il G.D.P.R. n.679/2016 (Regolamento Europeo sulla protezione dei dati personali), verrà applicato dalla Comunità Europea e dai singoli stati senza recepimento di questi ultimi  il 25 maggio 2018.

A tal proposito la nuova legge obbliga Titolari e Responsabili del trattamento a rivedere ed aggiornare tutta la parte documentale presente in azienda, ad applicare misure di sicurezza adeguate, sia tecnologiche che organizzative, e a provarne la loro efficacia.

Una delle novità più importanti è l'introduzione di una nuova figura Il DPO.

Il DPO  un professionista ( soggetto interno o esterno all'azienda) che deve avere un ruolo specifico, con competenze giuridiche e informatiche adeguate.

La sua responsabilità principale è quella di osservare, valutare e organizzare la gestione del trattamento di dati personali (e dunque la loro protezione)  di un’azienda, sia essa pubblica che privata, affinché questi siano trattati nel rispetto delle normative privacy europee e nazionali.

Il Data Protection Officer è inoltre il punto di contatto dell’azienda nei confronti dell’Autorità Garante Privacy e dell’interessato al trattamento.

L’Art. 37, del nuovo regolamento europeo GDPR, stabilisce infatti, l’obbligo della designazione di tale figura (D.P.O.) da parte del titolare del trattamento e del responsabile del trattamento quando “lo stesso sia effettuato da un’autorità pubblica o da un organismo pubblico”, oltre che a quei soggetti la cui attività principale consiste nel trattamento, su larga scala, di dati sensibili, relativi alla salute o alla vita sessuale, genetici, giudiziari e biometrici.

Anche per i casi in cui il regolamento non impone in modo specifico la designazione di un DPO (RDP per l'Italia), è comunque possibile una nomina su base volontaria e consigliata dal Garante Privacy

L’Art. 37, co.7 dello stesso prevede che: “il titolare del trattamento o il responsabile del trattamento pubblichino i dati di contatto del responsabile della protezione dei dati e li comunichino all’autorità di controllo (Garante privacy).

La mancata nomina del DPO che deve essere comunicata al del Garante Privacy entro il 25 di Maggio 2018 (entrata in vigore del GDPR) comporta pesanti sanzioni .

Nel Nostro organico si sono formati con specifico corso e successivo esame di certificazione con Cepas Bouveritas Italia ISO/IEC 17024
DUE DPO (Data Protection Officer ).

Oltre al recupero dei documenti e loro distruzione tramite triturazione in conformità alla norma, siamo in grado di offrire un servizio di consulenza nel rispetto della nuova legge privacy

Link scheda DPO Garante Privacy




ASSOCIATO ASSODPO

Free track counters
Lovely Counter
Torna ai contenuti | Torna al menu